BENVENUTI

accademia raffaele vivianiIl concorso letterario internazionale uniti per la legalità nasce dalle esperienze che ho vissuto sulla mia pelle. Sono nato e cresciuto nella Casoria degli anni 70, ho alle spalle una vita difficile, ma oggi scrivo e promuovo la “Cultura della Legalità”. Infatti questo premio è organizzato con onestà e professionalità, dal momento che ho iniziato a partecipare ai concorsi letterari nel 1985, a solo 18 anni, e ho accumulato in questo settore anni di esperienza, grazie alla quale cerco di portare questo premio ai massimi livelli.

L’ ho ideato pensando a Falcone e a Borsellino; alle tante donne vittime di femminicidio; ai giovani che muoiono per droga; alle vittime della Shoah; ai minori a rischio; a chi si batte contro le baby gang; a chi ogni giorno indossa una divisa per onorare il nostro paese e la nostra libertà. Per organizzare questo premio ho ideato l’ accademia in onore del grande poeta napoletano Raffele Viviani, mio maestro di vita. Anche Viviani credeva nel riscatto sociale di cui sono testimone.

Poiché credo che il mondo non sia una fogna, ho ideato questo premio per dare voce ai tanti amanti della scrittura: attraverso la poesia, la narrativa, il giornalismo possiamo raccontare che il mondo è ancora bello, se con la penna riusciamo a trasmettere i nostri valori. La penna è stata il mio riscatto, non mi ha portato all’ università, ma mi ha fatto scoprire che nel mondo esiste ancora una speranza: non arrenderci mai!

SU DI NOI

FRANCESCO GEMITO
UNITI PER LA LEGALITA'